Generalmente, oltre al moderno sapone liquido per mani, c’è ancora la classica vecchia saponetta, che ha però, il grande svantaggio di non poter essere ricaricata all’occorrenza, con l’inevitabile destino di finire nella spazzatura.
Proprio per questo, ecco una simpatica e utile proposta che consente di cambiare l’infelice destino delle saponette usate, in quello del riciclo creativo.

 

COSA SERVE?

  • Vecchie saponette
  • Pentolino
  • Grattugia

COME FARE?

  1. Ridurre i pezzetti di saponetta a piccole scaglie, utilizzando una pratica grattugia per il formaggio.
  2. Versare le scaglie in una ciotola con un po’ d’acqua e di latte, ponendo il composto a scaldare a bagnomaria, fino a che diventa liquido e omogeneo.
  3. Lasciarlo intiepidire e versarlo nelle formine da cucina, riponendole a raffreddare e solidificare in frigorifero.
  4. Togliere il composto dagli stampini una volta solidificato: ecco pronte le saponette d’arredo, da riporre in bagno o magari in camera.

SCARICA IL PDF con le istruzioni.

saponette

Dalla Tesina di Brevetto di Cristina Lacasella, del Gruppo Cerignola 1°.

Salva

Caricando...