La primavera è ormai alle porte e la vita si risveglia dopo il silenzio dell’inverno.

Che ne dite di costruire uno strumento che vi permetterà di osservare più da vicino i piccoli esserini che popolano i nostri prati.

Il nome “succhiainsetti” forse è un po’ spaventoso, ma non temete: è uno strumento fatto apposta per non far male ai nostri amici in miniatura!

COSA SERVE?

  • Barattolo di vetro;
  • tappo di sughero (che aderisca all’imboccatura del barattolo);
  • n.2 tubi di gomma trasparente di 1.5cm di sezione;
  • un pezzetto di tulle o una garza;
  • un elastico;
  • cacciavite.

 

COME FARE?

  1. Praticare due fori del diametro di circa 1.5cm nel tappo di sughero in modo da poter infilare i due tubi.
  2. Coprire l’estremità di uno dei due tubi con il tulle o la garza fissandolo con l’elastico in modo tale da avere un “filtro”, evitando così che impurità o altro giungano in bocca.
  3. Tappare il barattolo con il sughero, facendo attenzione che sia i punti di inserzione dei tubi, sia la tenuta del tappo siano ermetici il più possibile.
  4. Avvicinare il tubo senza filtro all’animale che si intende catturare ed espirare dall’altro.

CLICCA QUI per scaricare le istruzioni.

 

Dalla Tesina di Brevetto di Cristina Lacasella, del Gruppo Cerignola 1°.

 

Caricando...