Akela_Rupe_2016Le eccellenze del nostro Lupettismo

L’inchiesta branca lupetti

 

L’inchiesta
La Branca Lupetti tutta – rispondendo a quanto il carrefour della Branca alla scorsa Assemblea ha evidenziato – ha aperto occhi ed orecchie per capire chi sono i lupetti che serviamo con lo scopo di tenerli al centro della nostra attenzione educativa.

La priorità evidenziata è di rivedere le prove di pista e di specialità anche tenendo conto dei grandi cambiamenti vissuti dalla scuola italiana negli ultimi anni: le nuove abilità che la pedagogia moderna sta studiando e di cui occorrerà tener conto per poter offrire una proposta educativa sempre efficace e rispettosa del bambino. Nella necessità di tenerci fedeli ad una tradizione di Lupettismo cattolico che sa guardare avanti anticipando nuove prospettive senza venire meno alla sua stessa anima.

I Consigli di Branco di tutta Italia, nell’ultimo trimestre del 2015, hanno osservato i bambini nel loro contesto naturale, il gioco e ne è uscita una istantanea veramente interessante. Logicamente si tratta di una immagine generale che tenta di riassumere le caratteristiche del bambino medio, che non esiste, ma si avvicina a quello che potrebbe essere.

Cosa ne è uscito
Si tratta più spesso di un bambino domestico più che avvezzo agli ampi spazi verdi, più abile nel digitare sullo schermo tramite i due pollici che in grado di realizzare dei giocattoli da utilizzare. Pur avendone tutte le abilità motorie non è abituato ad arrampicarsi sugli alberi. Il divano è più abituale che una passeggiata di almeno mezzora.

Il bambino, antropologicamente, è sempre lo stesso: il suo modo di correlarsi con il mondo è fatto di gioco, gli piace stare in compagnia dei suoi simili, gli piace ridere e far sentire la sua voce. Ma ora il suo giocare sarà preferibilmente su di uno schermo, la compagnia non necessariamente in presenza, la risata quella di sottofondo ad una trasmissione televisiva…

Cosa possiamo fare?
Cosa possiamo fare a favore di questi bambini che sono sempre gli stessi, ma in fondo, sono figli del nostro tempo. Ci siamo chiesti quali sono gli elementi tipici del nostro Lupettismo, quelli che rendono questo metodo unico e soprattutto qualcosa che può piacere ai bambini di oggi.

I Vecchi Lupi di tutta Italia ci hanno detto quali sono gli elementi della nostra proposta educativa che si differenzia dalle altre proposte di tempo libero e perché un bambino dovrebbe scegliere di venire in Branco.

Le nostre eccellenze
Gli elementi del Lupettismo che ne fanno uno strumento educativo vincente oggi, sono essenzialmente cinque: il gioco, il divertimento, il fare, la Natura e il Branco. Quest’ultimo inteso in maniera duplice come piccolo gruppo di pari e come atmosfera Giungla.

Si tratta di mantenere il focus delle nostre attività su componenti che attirino la fantasia del bambino e siano tipiche del mondo scout non di altri ambiti educativi come la scuola .Il giocare all’aperto, nella Natura, facendo, realizzando tante cose appassionanti e che rendano felice il Lupetto questo è ciò che va fatto in Branco vivendo quotidianamente la Progressione personale, la Pista.

 

La Pattuglia Nazionale Lupetti, seguendo le indicazioni raccolte nello scorso triennio, condivise e sintetizzate durante la scorsa Assemblea, coinvolti tutti i Consigli di Branco d’Italia, sta con tanta passione educativa lavorando per effettuare una ricognizione della Pista per donarle novello vigore e diletto proprio nel centenario del Manuale dei Lupetti.

Caricando...