Per la serie: “ Dai spicciati dammi una lista di cose da fare e via!!!”Cotto e mangiato” è un concetto che vorrebbe una serie di cose da fare in fretta e da mettere in pratica ora e per sempre. E’ la grande tentazione per chi si affaccia al Lupettismo.

Capirete già da Voi che questa esigenza muore nei presupposti.

Quanti programmi pronti dovrebbero esistere per tutti i nostri branchi? Per tutte le riunioni di tutti gli anni in cui faremo servizio noi e quelli dopo di noi? Come al solito potremmo scordare quelli che sono venuti prima ma proprio in loro intravediamo un suggerimento.

Ecco che la soluzione viene fuori da una parolina tanto semplice quanto molto usata dai Capi che sono stati il nostro Esempio: “ Perché?”.

Perché facciamo le cose? Quali sono i perché educativi che abbiamo di fronte?
Cioè, di cosa ha bisogno questo Lupetto in questo preciso momento?
Quali mezzi ho tra le mani per risolvere la questione?

Ecco che in un attimo le prove della Pista, ad esempio, non rappresentano più un programma da portare a termine ma svelano tutta la loro utilità: sono i mezzi, gli attrezzi del mestiere, la giusta medicina, i passi singoli di un percorso che permetterà a quel solo Lupetto di risolvere il suo problema educativo.

E questo è tutto.

La formula dei “Perché?” come equazione per fare funzionare il nostro cervello da Lupettisti, da Educatori…in una Parola da Capi scout.
Fate leva sui “Perché?” e avrete tutti i programmi, i giochi, le attività e le tradizioni che riterrete utili.

Buona Caccia.

Marco Cavalieri

P.S. Non temete ne parleremo ancora e vedremo anche come tirarlo fuori un programma partendo dall’esigenza vera di un Lupetto.

Caricando...