Non serve riportare ciò che Baden-Powell scrive nel 1° capitolo della Seconda Parte del «Manuale del
Lupetti» sulle Specialità, andate a rileggerlo e guardate cosa “dice” il Diagramma relativo ai «difetti
del bambino» e ai «rimedi Lupetto».
Aggiungo solo che la Specialità Lupetto di Osservatore potrà certamente influire per correggere i difetti
del bambino quali distrazione e trascuratezza, servendo ad affinare i cinque sensi, allenando
la concentrazione, la memoria e soprattutto lo spirito di osservazione e la deduzione logica,
che renderà il Lupetto più attento, astuto, intelligente…insomma più “sveglio”. Tutte qualità
che incidono sul carattere e potranno rendere il Lupetto, futuro Piede Tenero in Squadriglia, davvero
“utile” e farlo così sentire importante. Questa Specialità (come tutte le altre del resto) non è solo
correttiva, ma Akela la può proporre a un Lupetto di Seconda Stella che ha particolari capacità naturali
proprie, per valorizzare appunto questa attitudine.
Le prove di questa Specialità non devono essere limitate solo ai vari giochi di Kim (uso dei cinque sensi)
che magari possono essere “involontariamente” proposti seduti a tavola durante le Vacanze di Branco,
dove si potrà chiedere semplicemente gli ingredienti della pietanza che si sta per mangiare, oppure che
profumo proviene dalla Cambusa. Per non sminuirla, si può chiedere anche il profumo di un fiore o di
una pianta che si incontrano durante una Caccia, oppure durante uno spostamento in città. Meglio
queste occasioni che un vero e proprio gioco dedicato e ripetuto svariate volte. Un Vecchio Lupo
potrebbe chiedere com’era vestito quel personaggio che ha fatto la visita alle Sestiglie, magari al
termine della riunione lo potrà chiedere proprio a quel Lupetto che si sta preparando a tale Specialità.
Ci sono poi i giochi di appostamento (Alce Rossa per esempio) oppure una Caccia al Tesoro. Diciamo
che se Akela e/o un Vecchio Lupo attento e curioso a ciò che lo circonda saprà cogliere l’attimo…potrà
benissimo cogliere l’opportunità di proporre un gioco “istantaneo” sfruttando ciò che circonda il Branco
in quel preciso momento, e saprà proporre al Lupetto quel particolare quesito: di che colore era quella
macchina che ha sgommato partendo dal semaforo? Oppure: tra le bandiere di quell’albergo che
abbiamo appena passato, c’era quella del Belgio o…?
Anche i genitori si possono coinvolgere, chiedendo la loro collaborazione affinché verifichino qualche
Prova. Certamente la Specialità di Osservatore insegnerà al Lupetto a prendersi cura degli altri
(https://ita.calameo.com/books/004306466a95ea87d1264), perché giocando avrà imparato a saper
riconoscere le necessità (deduzione logica) di un suo compagno di classe o di qualcun altro: sarà
talmente “allenato” a dedurre che saprà davvero avere cura.

Caricando...