1. Possedere una piccola attrezzatura personale dei più usuali strumenti di falegnameria, in ottime condizioni.
  2. Documentarsi sui principali tipi di legname e sugli altri materiali usati correntemente in falegnameria, scoprirne qualità e difetti, annotarne i prezzi, le dimensioni in cui si trovano in commercio e le loro possibili utilizzazioni, su un taccuino personale.
  3. Realizzare un mobile (grande o piccolo) o altra analoga costruzione in legno, fare un esatto disegno in scala, la lista del materiale necessario, valutane il costo, prevedere le varie fasi di costruzione e assemblaggio. Nella costruzione, dimostrare di saper piantare senza piegare i chiodi, avvitare senza spanare le viti, segare senza deviare.
    Oppure:
    Costruire da solo, o con la Squadriglia, un elemento di mobilio per la sede (scaffale, tavolo, panca, cassa, ecc.) utilizzando giunzioni con colla e incastri e riducendo al minimo l’uso di chiodi e viti.
  4. Visitare una falegnameria o una fabbrica di mobili e presentarne le proprie scoperte tramite: cartellone, video, montaggio audiovisivo o visita guidata per il resto della Squadriglia.

Scarica

Caricando...