1. Compiere una ricognizione di una zona sufficientemente ampia. Fare delle osservazioni sui rapporti terreno-vegetazione e sulla geologia. Rilevare i punti d’acqua e segnalarne la presenza su una carta topografica.
  2. Costruire un plastico della stessa zona; con l’indicazione della stratificazione geologica, le sue caratteristiche fisiche, le rocce e i minerali presenti.
  3. Realizzare una carta botanica di una zona interessante; accompagnata dalle schede di osservazione delle essenze presenti nella zona, da un erbario comprendente erbe medicinali, commestibili e velenose, nonché da una raccolta degli eventuali insetti nocivi agli alberi della zona.
  4. Compiere uno studio approfondito della fauna della zona (insetti, animali selvatici, uccelli, ecc.) con un quaderno di avvistamenti e osservazioni, oltre alle schede d’osservazione con annotazioni dedicate a ciascun soggetto osservato.
  5. Compiere l’esplorazione di una grotta (geologia, mineralogia, flora, fauna, idrografia, ecc.) con rilievo topografico in pianta, sezione e profilo.
    Oppure
    Installare una piccola base meteorologica con la costruzione di strumenti semplici (pluviometro, igrometro, barometro, ecc.), osservare i fenomeni meteorologici e dare le previsioni del tempo da confrontare con i bollettini trasmessi dalla radio e dai giornali. Durata dell’osservazione: tre mesi.

Scarica

Caricando...