Non dobbiamo mai dimenticarci che anche per la nostra Branca il pensiero di BP è fondamentale poiché ha dato delle indicazioni molto importanti per attuare un’azione  educativa che mira a formare una buona cristiana ed una buona cittadina. Ogni singola attività, ogni singola attenzione, ogni tempo dedicato alle nostre bambine è mirato a tale fine, altrimenti non è scautismo.

BP quindi cosa ci suggerisce?

“Qualcuno più bravo di me, penso, è capace di tenere i ragazzi occupati e di farli progredire senza lavorare con alcun sistema speciale: io confesso di non saperlo fare. Il solo modo in cui personalmente arrivo a far qualcosa è di fare prima qualche programma preciso e quindi di lavorare su quella base… Non li faccio troppo rigidi e mantengo margini e alternative per circostanze impreviste… Non è esagerato dire che i risultati ottenuti con un programma sistematico valgono quattro volte quelli ottenuti con programmi improvvisati” .

Quindi ci ha  fornito  4+1 punti di Formazione che nella stesura del programma di Cerchio aiutano una Capo a sviluppare la personalità della bambina per la sua crescita armonica, in  collaborazione con la famiglia e con le altre agenzie educative .

Lo scautismo nella sua semplicità ha quindi un obiettivo ambizioso: quello dell’educazione integrale della personalità: carattere – abilità manuale – salute e forza fisica – servizio + la formazione cristiana aiuteranno a realizzare un progetto di vita in ottica di Salvezza.

Grazie BP per aver concepito questo metodo educativo così completo e perfetto !

Michela

 

Caricando...