4 ottobre 2019 – S.Francesco d’Assisi

CURIOSITA’: IL SAIO DI S.FRANCESCO

Le toppe aggiunte al saio di Francesco hanno un’origine speciale…

Santa Chiara riparò la tonaca di San Francesco usando il suo mantello!

Questa è laffascinante ipotesi della studiosa svizzera Mechthild Flury-Lemberg: la santa avrebbe preso pezzi del suo mantello per riparare la tunica del Poverello, mentre era ancora vivo o dopo la sua morte.

Tutto ciò fa pensare ad un vero gesto di amicizia che S.Chiara ha voluto fare verso il poverello di Assisi che ha scelto un abito che ricordasse l’ umiltà e la povertà.

Ma non solo: Il colore marrone e grigio del tessuto naturale della tonaca è l’immagine della terra. Non solo l’humus dove poggiamo i piedi: la terra cui l’abito richiama è la capacità intrinseca che ha ogni persona di generare vita, è il compito di nostra madre terra, di ognuno di noi.

La tonaca di San Francesco d’Assisi, conservata ed esposta nel Sacro Convento, ha una particolarità che spicca sul grigio della tela: ben 31 pezze, autentici rattoppi sul tessuto usurato, molto ben visibili. In particolare 19 di queste sono di color marrone, tutte cucite con evidenza dalla stessa mano. Ed ecco la scoperta: quelle 19 pezze provengono tutte dal mantello di Santa Chiara (a sua volta esposto nella Basilica di Assisi a lei dedicata).
Le molte pezze marroni poste con cura sulla tonaca di Francesco provengono tutte dal mantello di Chiara. I pezzi usati per la tonaca di Francesco mancano al mantello all’altezza del punto dove una volta c’era la cucitura mediana. Le pezze, attaccate con cura particolare, non lasciano alcun dubbio sul fatto che l’operazione sia stata compiuta da una sola persona.

Chiara è sopravvissuta a Francesco diversi anni. È possibile che lei abbia rappezzato la tonaca del suo fratello di fede quando questi era ancora in vita, ma è anche possibile che lei abbia “abbellito” col suo mantello quella veste come ultimo atto d’amore dopo la morte del santo, quanto era già diventata una reliquia». Molta attenzione è posta sul tipo di cucitura delle 19 pezze del mantello di Chiara: «Gli orli del taglio sono seguiti da un filo di lino lineare che forma la cucitura chiudendolo in un punto ripreso. Le altre pezze, meno curate, sono cucite con semplici punti a sopraggitto».

Inoltre l’abito di Francesco aveva una forma precisa. Era la forma della croce. E ciò, da solo, suggerisce molto di più di qualunque altra osservazione.

…Perfino l’abito di S.Francesco suscita un messaggio importante!

Buon Volo
Michela

Caricando...