Il mese di maggio è un mese speciale perchè rivolgiamo un pensiero speciale alla nostra Mamma del Cielo.
Possiamo raccontare alle nostre coccinelle che questa preghiera  può sembrare “noiosa” ma in verità ci insegna tante cose sulla vita di Gesù e di Maria attraverso la contemplazione e riflessione sui misteri. Recitare il Rosario è come regalare un mazzo di rose a Maria (una ogni Ave Maria).

ATTIVITA’: Gioco “dell’oca” per vivere al meglio questa preghiera!

Si formano 4 gruppi/sestiglia (ideale sarebbe un gruppetto di 3 max 4 coccinelle).

Ogni sestiglia pesca un tipo di misteri coi quali giocherà. Sul foglio viene riportato il giorno in cui vengono contemplati e questo darà l’ordine di gioco (gaudiosi: lunedì e sabato/ dolorosi: martedì e venerdì/ gloriosi: mercoledì e domenica/ luminosi: giovedì)
Il tabellone è costituito da un cordino con i nodi della decina/ un nodo più grande per padre nostro+gloria+preghiera di Fatima (Gesù mio porta in cielo tutte le anime…)/ un nodo con nastro dorato x i misteri.
A turno le coccinelle tirano il dado (di sestiglia):

  • se cadono su ave Maria mettono una rosa del loro colore sul nodo (recitare un’ave Maria è offrire una rosa a Maria; la capo valuterà se farla recitare).
  • se cadono sul padre nostro pescano un bigliettino di “riflessione/attualizzazione” a cui devono fare corrispondere il pezzo giusto della preghiera:
    – SIAMO TUTTI FRATELLI = Padre nostro
    – CON LE MIE AZIONI RENDO LODE A TE E BENEDICO IL TUO NOME = sia santificato il tuo nome
    – PORTO LA PACE IN QUESTO MONDO = venga il tuo regno
    – ACCETTO TUTTE LE COSE CHE MI CAPITANO = sia fatta la tua volontà
    – SO CHE MI DONI QUANTO NECESSARIO PER IL MIO CORPO E IL MIO SPIRITO = dacci oggi il nostro pane quotidiano
    – TI CHIEDO PERDONO PER LE MIE MANCANZE = rimetti a noi i nostri debiti
    – INSEGNAMI A PERDONARE = come noi li rimettiamo ai nostri debitori
    – AIUTAMI QUANDO SONO TENTATA DAL MALE = e non ci indurre in tentazione
    – RENDIMI LIBERA = ma liberaci dal male
  • Al mistero ci si ferma per contemplarlo (anche se col dado saremo andati oltre!)
    OGNI SESTIGLIA PRESENTA E CONTEMPLA COL CERCHIO I MISTERI ASSEGNATI INIZIALMENTE
    – 1° MISTERO: FOTO DI QUANTO SI CONTEMPLA (creare una scena di quadro statici sul mistero)
    – 2° MISTERO: RICERCA E LETTURA DEL BRANO RELATIVO A QUANTO VIENE CONTEMPLATO
    – 3° MISTERO: ATTUALIZZAZIONE (ogni bimba nel tempo in cui le altre sestiglie tirano il dado scrive come vive quel mistero:
    gaudiosi quando nasce Gesù nel mio cuore
    dolorosi: quando metto o viene messa la corona di spine a Gesù [es quando litigo/ quando qualcuno bestemmia/ quando viene maltrattato un indifeso…]gloriosi: quando sento o ho sentito la forza dello spirito Santo
    luminosi: quando ho perdonato o sono stata perdonata.
    Si può ritirare il dado solo dopo aver letto la propria riflessione
    – 4° MISTERO: DISEGNO DI SESTIGLIA DI QUANTO SI CONTEMPLA
    – 5° MISTERO: COMPLETAMENTO RACCONTO EPISODIO CONTEMPLATO INSERENDO PAROLE MANCANTE

Alla fine ogni coccinella riceve una versione tascabile del rosario (con riepilogo di come pregarlo, tutte le preghiere da recitare, tutti i misteri e in che giorno contemplarli, le litanie)

Grazie alle Capo del Cerchio di Tarcento per aver pensato e condiviso un’attività così bella!
Se anche tu hai proposto un’attività originale che può essere di spunto per altre Capo Cerchio, contatta la tua incaricata di distretto o scrivi a coccinelle@fse.it

Caricando...